Veleni sul concorso di P.M. Di Marco: “Fa sempre piacere che si trovi soluzione ai problemi occupazionali”

Il Mattino 6 gennaio Veleni Sul ConcorsoDalle pagine de “Il Mattino” del 6 Gennaio, nuovamente “caso parentopoli” a San Giorgio a Cremano: “Vince la figlia del sindaco, veleni sul concorso”. Il sommario recita: “Assunta a San Giorgio, il padre è primo cittadino a San Sebastiano. Le voci: amici in giuria”.

Pronta la risposta del sindaco di San Sebastiano: “Non so nulla della selezione indetta dall’altro Comune, so soltanto che lei ha studiato – continua il sindaco – a nessuno si può vietare di partecipare per aggiudicarsi il posto di lavoro a chiunque appartenga”

Una nuova questione agli onori della cronaca nazionale con protagonista San Giorgio ed il sistema di assunzioni per concorso. Ma sulle pagine del noto social network FACEBOOK, già da diversi giorni, si leggono messaggi di stato che anticipano la notizia cartacea. Il Consigliere Aquilino Di Marco sulla sua pagina e sul sito www.aquilinodimarco.it, scrive quanto segue:

Aquilino Di Marco“Poco prima delle festività natalizie l’avv.Alfonso Raho, fedelissimo di Giorgiano ed ex direttore generale del comune a 600.000 euro in 5 anni, disoccupato da pochi mesi è stato assunto come funzionario presso il comune di San Sebastiano al Vesuvio. Il 31 dicembre 2012 ha preso servizio presso il nostro comune la dott.ssa Valeria Capasso, figlia del sindaco di S.Sebastiano, Pino, ovviamente dello stesso partito di Giorgiano, in qualità di funzionario di P.M. qualche mese fa abbiamo saputo dell’assunzione di Francesca Pirozzi, figlia del segretario cittadino del P.D., in Pegaso, università telematica che per soli 8000 euro mensili si gode l’intera Villa Vannucchi. Fa sempre piacere sapere che un giovane brillante, bello, bravo, meritevole e di sani principi trovi soluzione ai problemi occupazionali…ma perchè capita sempre a figlie di sindaci, cognati di futuri sindaci, figli, mogli di consiglieri, figlie e nipoti di segretari di partito?”

Siamo certi che la questione non sarà liquidata molto facilmente, sempre dalle pagine di facebook apprendiamo che certi comportamenti ritenuti dai consiglieri d’opposizione equivoci, sono stati già portati all’attenzione delle autorità competenti.

Lascia un commento