Terzo consiglio monotematico consecutivo andato deserto

Aula consiliare vuotaAnalisi tragicomica del terzo consiglio comunale monotematico andato deserto. All’ordine del giorno la discussione dei problemi inerenti al trasporto pubblico cittadino e di collegamento extra cittadino. Tema assai caro a pendolari, studenti ed anziani, la cui discussione era stata chiesta anche dalla maggioranza, ma che, probabilmente per “un tiro di dadi sfavorevole”, ha visto l’aula consiliare, per la terza volta consecutiva, deserta.

Le vecchie abitudini, si sa, sono dure a morire. Non fa eccezione la consueta prassi dei consiglieri comunali di maggioranza di disertare le convocazioni di consigli comunali monotematici, soprattutto quando la convocazione degli stessi è stata chiesta dai colleghi dell’opposizione. Poco importa infatti se gli argomenti da discutere sono strettamente collegati a “criticità” (parola tanto cara al sindaco Domenico Giorgiano) spesso evidenziate dai cittadini stessi. La logica del “bene comune” deve purtroppo, sempre più frequentemente, cedere il passo alla logica dell’ “un contro l’altro armati”: mai può che ha vinto accettare di discutere su argomenti proposti da chi ha perso. Una prassi antisociale, da “gioco delle parti” dove però a perdere sono esclusivamente la democrazia e i cittadini, pedine inconsapevoli di partite fatte da altri.

Volente o nolente, queste sembrerebbero le regole della politica sangiorgese! Regole che però, forse giusto per non rendere monotono l’intero iter amministrativo, qualche volta vengono “variate”. E’ questo il caso dell’ultimo consiglio monotematico andato deserto, il terzo consecutivo, che si sarebbe dovuto svolgere martedì scorso 30 ottobre.

Argomento all’ordine del giorno: Trasporti e Mobilità Pubblica. Firmatari: Roberto Danilo Cascone (Movimento Cinquestelle) più 8 consiglieri comunali della maggioranza.

La seduta di consiglio era stata richiesta dalla maggioranza e questa, compatta eccezion fatta per il Presidente del Consiglio Ciro Sarno, era assente.

Forse, per dare una spiegazione ai sangiorgesi che non conoscono ancora bene le regole del “gioco” ( San Giorgio è pur sempre la “Città del Gioco”), probabilmente sul tabellone del SanGiorgioPoli ieri le pedine dei cittadini erano finite sulla casella “Imprevisti” con sopra scritto, “si ribaltano per un turno (o forse più) le regole del gioco.

Saranno più fortunati al prossimo lancio?  Per avere una risposta in merito basta attendere il prossimo 7 novembre, quando alle 10,30 è stato convocato l’ennesimo consiglio comunale monotematico a firma di Ciro Di Giacomo più 5 consiglieri. Argomento all’ordine del giorno:   “Il Commercio cittadino, un’occasione di sviluppo da non perdere”.

Si perderà invece l’occasione di discuterne?

Sangiorgesi cominciate a lanciare i dati ed attenti alla casella insidiosa: “In prigione senza passare per il via”!

Le dichiarazioni dei Consiglieri Comunali (in continuo aggiornamento):

Lascia un commento