STUDENTI E CITTADINI A CONFRONTO SUI BENI COMUNI, LE POLITICHE GIOVANILI, L’AMBIENTE E L’INCLUSIONE

A San Sebastiano al Vesuvio (Na) il 5, il 10 e l’11 dicembre
STUDENTI E CITTADINI A CONFRONTO SUI BENI COMUNI, LE POLITICHE GIOVANILI, L’AMBIENTE E L’INCLUSIONE
Nell’ambito della X edizione delle ‘Giornate della Legalità’

Sono dedicate a Giancarlo Siani le ‘Giornate della Legalità’ – Premio nazionale della Cultura promosse dall’amministrazione comunale di San Sebastiano al Vesuvio (Napoli) che hanno preso il via questa mattina al liceo ‘Salvatore Di Giacomo’.

Le Giornate della Legalità, aperte alla cittadinanza, sono promosse dall’Assessorato comunale alla Cultura e si realizzano con il patrocinio dell’Ente Parco nazionale del Vesuvio. “Stimolare un dibattito sui temi legati alla legalità – dichiara Assia Filosa – è l’unico mezzo per promuovere una riflessione critica sugli argomenti scelti attraverso la testimonianza di chi ogni giorno si nutre di memoria, a partire da tragedie personali che ha saputo trasformate in impegno civico”.

Dopo l’apertura affidata a Paolo Siani, che ha incontrato i ragazzi nell’Auditorium dell’istituto di via Falconi dopo la visione del film Fortapasce di Marco Risi, le Giornate proseguiranno mercoledì 5 e ancora lunedì 10 e martedì 11 dicembre (ore 10-13) ospitando magistrati, cronisti, rappresentanti delle istituzioni metropolitane e regionali ed esponenti del mondo dell’associazionismo per discutere di beni comuni, ambiente ed inclusione con l’intera platea scolastica locale e la cittadinanza.

Mercoledì 5 dicembre il dibattito su legalità e politiche ambientali si sposterà nel teatro comunale di via Falconi (scuola ‘Salvemini’) per affrontare il tema della tutela e della valorizzazione del territorio affidato ad Agostino Casillo, presidente dell’Ente Parco nazionale del Vesuvio e ad Emanuele Emblema, direttore dell’omonimo e storico Museo Emblema di Terzigno.

Si prosegue lunedì 10 dicembre in Municipio con l’incontro sulla gestione dei beni comuni che vedrà la partecipazione delle istituzioni regionali con la testimonianza di Davide D’Errico, “papà” di Opportunity, la prima agenzia di servizi gratuita del rione Sanità nata in un bene confiscato.

Gli appuntamenti delle Giornate previsti a dicembre si concluderanno martedì 11 con la riflessione sull’inclusione animata da Don Tonino Palmese, presidente della fondazione P.O.L.I.S., Alfredo Avella, presidente del Coordinamento Campano dei Familiari delle Vittime della Criminalità, cui si affiancherà Carmela Sermino, presidente dell’associazione onlus Giuseppe Veropalumbo ed assessore alla Giustizia Sociale della Municipalità 3 di Napoli.

Le Giornate della Legalità – Premio nazionale della Cultura si concluderanno in primavera con l’assegnazione dei riconoscimenti alle personalità che si saranno distinte nei campi dell’informazione e dell’impegno civico.

Lascia un commento