Scarichi a cielo aperto e recinti angusti per il circo Rinaldo Orfei

Rinoceronte CircoIn attesa della delibera di giunta che vieti ai circhi che utilizzano animali di stanziarsi sul territorio cittadino, noi di “San Giorgio e’ press” abbiamo dato uno sguardo dall’alto alle roulotte, recinti degli animali e capannoni del Circo Rinaldo Orfei istallato in via San Giorgio Vecchio che da stasera e fino all’8 ottobre presenterà il proprio spettacolo di acrobati, pagliacci ed animali addomesticati.

Sonnacchioso in un angolo, appena fuoriuscito dal camion che lo ospita per la notte è possibile vedere in un recinto appena poco più grande della propria stazza il rinoceronte, “servito e riverito”, si fa per dire, da un inserviente di acqua e foraggio, in attesa di dare il meglio di se agli spettatori paganti di stasera.

In due grossi camion blu, oscurati da tende, invece nuotano indisturbati lo squalotto e i piranha. C’è poi il recinto con i cavallini e quelli che, al loro risveglio, accoglieranno per l’ora d’aria le tigri e gli altri felini della savana.

Scarichi Circo

Lunghi grovigli di tubi spuntano poi dalle pance delle diverse roulotte, tutti terminanti,guarda caso, in piccole e maleodoranti pozzanghere. Del resto, in assenza di bagni chimici o di fognature sull’intera area dove è stazionato il circo, , non si può pretendere mica che i circensi soddisfino i propri bisogni fisiologici come fanno i loro amici animali! O no?

centrale elettrica circoCiò che però più colpisce la nostra attenzione e quella dell’obiettivo della nostra macchina fotografica è la pila di paglia posizionata proprio accanto al rudimentale quadro elettrico ad alta tensione posto al centro dell’area destinata alle roulotte. Senza essere troppo fantasiosi nelle ipotesi ci viene da chiederci: cosa accadrebbe se da quel quadro elettrico dovesse, malauguratamente sprigionarsi una scintilla? Ma soprattutto: sono queste le misure igienico-sanitarie e di sicurezza per uomini ed animali richieste ad un circo che da stasera accoglierà il pubblico?

Scarichi Circo Circo Rinaldo Orfei

 

Lascia un commento