Sabato in biblioteca la presentazione del nuovo libro di Mario Scippa, “Toglietemi gli specchi”

San Giorgio a Cremano, 21 marzo 2013 – Sabato 23 marzo 2013, alle 18, presso la Biblioteca Comunale di Villa Bruno, sarà presentato l’ultimo progetto letterario di Mario Scippa, architetto, antiquario, scrittore e animatore del salotto letterario “Antichità Scippa” che ospita nel cuore di Napoli artisti, creativi, musicisti, scrittori, nell’atmosfera incantata di una galleria antiquaria.

mario scippa
Mario Scippa

Con l’autore Mario Scippa, interverranno: l’assessore alla Biblioteca, Michele Carbone, Aldo Vella, l’attrice Alessandra Coccia, il maestro Carlo Molinelli, il  maestro Dario Perroni, e Valentina De Renzo. Presente la serata Oriana Russo, responsabile per Lineadarco dei servizi Bibliotecari. L’evento è promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, Innovazione e Biblioteca, guidato da Michele Carbone, e rientra nel programma di eventi della Biblioteca Comunale della Città di San Giorgio a Cremano curati dall’Associazione Lineadarco.

 

Il romanzo racconta la notte “bianca” di uno scrittore napoletano di fama internazionale, Alberto Sarti, che, ospite d’onore ad un importante convegno sulla bellezza, cerca di preparare il suo intervento ma, preso dal suo ultimo libro, non riesce a scrivere neanche una riga. Il libro che sta scrivendo è ambientato tra Vienna, Venezia, Parma e Napoli. Il protagonista del suo libro è Marco, fotografo napoletano che vive a Milano. La sua storia inizia a Vienna quando, lasciato da Eva dopo una storia durata cinque anni, incontra Sonja, una bella ragazza cecoslovacca diretta in Italia per ritrovare Anita, amica del cuore e ballerina professionista di tango. Prendono lo stesso treno e devono cambiare insieme a Venezia, dove sboccia il loro amore. Marco quindi decide di accompagnare Sonja a Parma per ritrovare Anita, ma lì scoprono che Domenico Costagliola, detto don Mimì il Principe, a capo di una emergente organizzazione mafiosa internazionale, ha sposato la ragazza e se l’ha portata a Napoli. Tutta la storia è un pretesto per parlare della bellezza, intesa come una energia naturale, forza salvifica ma anche distruttiva. La storia di Marco e quella del suo autore Alberto si sovrappongono e si completano, fino all’intervento che poi lo scrittore Alberto Sarti terrà la mattina davanti ad un nutrito pubblico di esperti di linguaggio, di estetica, di comunicazione e arte, che da ogni parte sono venuti a Napoli per ascoltarlo.

Mario Scippa, architetto e antiquario, è un interprete della cultura contemporanea i cui interessi spaziano in vari campi: fotografia, tecniche di rappresentazione multimediale, antiquariato, web, letteratura, poesia. Il suo salotto letterario partenopeo è divenuto soprattutto un crocevia preferenziale per la sperimentazione artistica. Ha fondato numerosi gruppi e pagine tematiche frequentate da migliaia di contatti, sull’arte, sull’antiquariato, la fotografia, la poesia, la letteratura, libri.

Lascia un commento