Quota 5 consigli monotematici senza discussione

Non fa neanche quasi più notizia un consiglio monotematico senza discussione. A San Giorgio a Cremano, sembra sia diventata prassi “comune” non discutere dei problemi della città. E’ il turno dell’IGIENE URBANA. Questo era l’argomento che si sarebbe dovuto trattare questa sera (12 Novembre) dalle ore 19. Presenti quasi tutti i consiglieri tra maggioranza ed opposizione. Assenti soli in cinque. Il consiglio sembra partire, ma ancor prima di dare parola ai Consiglieri, il Presidente del Consiglio, Ciro Sarno, interviene per giustificare le assenze del Sindaco Giorgiano, del Vice Sindaco Formisano, dell’assessore con delega all’ambiente Borrelli e dell’assessore all’urbanistica Zinno per motivi istituzionali.

Aquilino Di Marco e opposizione consiglio monotematico igienePrende la parola Di Marco, primo firmatario della richiesta di convocazione, che chiede a tutti i colleghi il senso di continuare un consiglio monotematico dove sono assenti coloro che dovrebbero dare le risposte. “Il senso di dover fare domande che non potranno ricevere risposte. Va bene la presenza dei dirigenti competenti, ma il consiglio comunale espone problematiche politiche, non tecniche, altrimenti si sarebbe chiamato consiglio di amministrazione. Inoltre – prosegue – quale impedimento istituzionale può mai esserci più importante di un consiglio comunale?! Viene il dubbio che forse qualcuno vuole evitare il confronto politico.” Chiude l’intervento chiedendo al presidente Sarno di poter riconvocare il consiglio monotematico facendosi garante della presenza degli assessori competenti e del Sindaco che possiede la delega all’Igiene comunale.

Ciro Russo consiglio monotematico igieneAnche il consigliere Russo sottolinea la grave assenza di Sindaco ed assessori che impediscono così un confronto politico su tematiche di grande importanza e decide di abbandonare l’aula.

In questo momento, si presenta l’assessore Zinno.

Successivamente anche il consigliere Lembo sottoscrive la proposta di Di Marco di riconvocare quanto prima il consiglio monotematico alla presenza degli assessori competenti.

Interviene anche il consigliere Bellocchio che oltre a sottoscrivere la richiesta, solleva il problema, a suo parere, di una forzata richiesta di consigli monotematici da parte dell’opposizione per tematiche che comunque vengono trattate in commissione. Sottolinea che ogni settimana ci si deve riunire per un consiglio monotematico e che forse questo strumento dovrebbe essere utilizzato meglio.

Il consigliere Marino allo stesso modo sottoscrive la richiesta di Di Marco augurandosi di poter riprendere anche argomenti come quelli sul commercio già saltati per un’altra seduta precedentemente sciolta per mancanza di numero legale.

Non manca la replica del consigliere Di Marco al consigliere Bellocchio che rivendica questo strumento come opportunità di confronto politico sulle problematiche cittadine e chiede nuovamente al presidente Sarno di poter decidere subito una nuova data di convocazione di questo consiglio monotematico con la presenza di Sindaco ed assessori.

Interviene, poi, il consigliere Cascone che sottolinea anch’egli la scarsa presenza del Sindaco non solo nei consigli comunali, ma anche nelle commissioni. Dopo aver avvisato che stava procedendo alla diretta streaming del consiglio comunale inquadrando unicamente la sua persona, comincia ad entrare nel merito del consiglio comunale. Introduce la problematica della scarsa presenza di cestini in città. “Una persona per non essere incivile e buttare una carta a terra, è costretta a portarsi la spazzatura nelle tasche. Con la poca vigilanza che c’è, potrebbe anche buttarla a terra, tanto nessuno potrebbe fare contravvenzioni”. Su queste parole viene interrotto dal presidente del consiglio, Sarno, il quale chiede se intende proseguire sul tema del consiglio monotematico o se preferisce terminare il suo intervento dato che il consiglio a maggioranza ritiene di dover riconvocare il consiglio monotematico. Anche il consigliere Cascone, quindi, accetta di riconvocare il consiglio con la presenza di Sindaco ed Assessori competenti.

Sarno e Zinno consiglio monotematico igieneSarno prosegue richiamando all’ordine Cascone: “Non permetto a nessuno il richiamo alle regole quando per primi queste regole non le rispetta. Il Consiglio si è già promesso di stilare un regolamento per la ripresa audio video e conseguente condivisione streaming dei consigli comunali e sta lavorando per questo. Pertanto fin quando questo non sarà stilato, non è permesso alcun tipo di condivisione e/o registrazione delle sedute di consiglio”. A questo punto il presidente Sarno scioglie la seduta impegnandosi a riconvocare il consiglio monotematico quanto prima. La data verrà decisa solo domani 13 novembre nella commissione precedente al consiglio monotematico.

Risultato? Un altro consiglio monotematico NULLO!!!

Ci spiace constatare ancora una volta, che chi continua a non avere risposta, è il CITTADINO SANGIORGESE!!! Speriamo vivamente che questo modo di fare di alcuni rappresentanti dei cittadini, possa cambiare e soprattutto che possano prendere coscienza del fatto che le problematiche cittadine sono tante e se non ne discutono in consiglio comunale, dove ne vogliono parlare?

Noi siamo sempre qui che attendiamo….

Appuntamento a domani 13 novembre ore 10.30 per un altro consiglio monotematico su “Liceo Scientifico: un problema o una risorsa per la comunità?”

Lascia un commento