Per Pasqua e Pasquetta: La pastiera di Melina

La Regina della Pasqua Napoletana è sicuramente la PASTIERA il cui odore ricorda i fiori primaverili. Di seguito la ricetta della Pastiera di MELINA: una vera e propria chicca della tradizione sangiorgese.

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 300g di farina
  • 100g di zucchero
  • 100g di sugna (strutto)
  • 1 uovo
  • succo di un’arancia
  • un bicchierino di liquore all’anice

Per il ripieno:

  • 1Kg grano cotto
  • 1l di latte
  • 12 uova
  • 700g zucchero
  • succo e scorza grattugiata di 1 arancia
  • 1Kg ricotta
  • 4 fiale di aroma millefiori
  • 6 bustine di aroma vanillina
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 bicchierino di liquore all’anice
  • frutta candita a cubetti (cedro e arancia)

 

Procedimento pasta frolla

Su una spianatoia unire la farina con lo zucchero e formare una fondina. Mettere l’uovo con la sugna ed iniziare a sbatterli con l’aiuto di una forchetta. Unire il succo d’arancia ed il liquore all’anice e iniziare ad incorporare la farina fino ad ottenere un panetto liscio. Far riposare il panetto in frigo per una mezz’ora prima di stenderlo. Si consiglia di coprirlo con della pellicola trasparente.

pastiera

Procedimento del ripieno

Mettere il grano in una pentola e coprirlo con il latte (circa un litro). Aggiungere un cucchiaio di sugna, un pizzico di sale e un po’ di scorza di limone grattugiata. Lasciarlo cuocere mescolando di tanto in tanto finchè non diventa ben cremoso e poi lasciarlo raffreddare

pastiera

In una ciotola mettere le uova con lo zucchero ed iniziare a montarle.

Continuando a mescolare, aggiungere la scorza d’arancia grattugiata ed il succo.

Unire la ricotta passata in un schiaccia-patate per fare in modo che non si formino grumi. Aggiungere cannella, vanillina, aroma millefiori e mescolare bene.

Prima di aggiungere il grano cotto in precedenza con il latte, aggiungere il liquore all’anice.

pastiera

Alla fine aggiungere il grano e mescolare bene. Si consiglia di non utilizzare lo sbattitore elettrico acceso, ma solo di girare il composto in modo che il grano sia uniformemente distribuito. Mentre si mescola il grano, aggiungere i cubetti di frutta candita

Procedimento per la preparazione della pastiera

Stendere poco meno della metà del panetto di pasta frolla in modo da ottenere una sfoglia abbastanza sottile e di forma rotonda. Si consiglia di utilizzare un matterello e farina per evitare che si attacchi e si possa rompere. Ungere una teglia rotonda con la sugna e arrotolando la sfoglia sul matterello, adagiarla nella teglia e farla aderire bene. Togliere gli eventuali pezzi in eccessi e bucherellare con una forchetta il fondo ed i lati.

Versare il ripieno quasi fino all’orlo. Stendere un altro po’ di pasta frolla e ricavarne una striscia sempre sottile questa volta lunga. Bisogna regolarsi in modo che la lunghezza sia maggiore rispetto al diametro della teglia. Ora si devono tagliare delle strisce di uguale larghezza, circa 1cm, e posizionarle sulla teglia formando i classici rombi della pastiera. Eliminare gli eccessi ed infornare a 200 gradi per almeno 1 ora, fin quando la pastiera non è dorata al punto giusto.

È normale che la pastiera durante la cottura si gonfi: prenderà il suo aspetto caratteristico una volta raffreddata. Prima di servire, spolverare con zucchero a velo

73330_10200219299658049_1462649231_n

Buon appetito…

Lascia un commento