Ordine pubblico e schiamazzi il sindaco dispone la chiusura notturna di due esercizi commerciali

Il sindaco Giorgio Zinno ha disposto la chiusura notturna di due esercizi commerciali di via Manzoni per schiamazzi notturni e vari episodi di criminalità che si sono verificati lo scorso dicembre. La disposizione è contenuta nell’ordinanza sindacale emessa oggi nei confronti della pizzeria “Ciao Pizza” e del “Bar Sport“, entrambi situati in Manzoni 61 e 63.
Secondo quanto si legge nell’ordinanza, gli esercizi dovranno restare chiusi dalle 24.00 alle 6.00 del mattino, tutti i giorni dell’anno a partire da oggi. Se la disposizione non verrà rispettata i titolari rischiano la chiusura fino a 10 giorni , oltre alle sanzioni previste per legge.
La decisione del primo cittadino è un atto di forza contro il mancato rispetto della quiete pubblica e della sicurezza dei cittadini, scaturito in seguito d alcuni esposti pervenuti alle Forze dell’Ordine, in cui si denunciano gravi episodi di turbativa dell’ordine pubblico, seguiti da rissa, aggressioni e ferimenti, nonchè numerosi casi di schiamazzi notturni e quindi di turbativa della tranquillità pubblica dei residenti. Gli episodi si sarebbero verificati tutti davanti alla pizzeria e al bar ad essa adiacente, intorno alle due del mattino. Pertanto, alla luce di quanto verificatosi e anche in seguito alle conclamate lamentele dei cittadini, il sindaco ha ordinato la sospensione delle attività, con la conseguente chiusura delle due attività, nelle ore notturne considerate più a rischio.

Giorgio Zinno“Gli episodi che si sono verificati nel mese di dicembre – spiega il sindaco Giorgio Zinno – sono gravissimi e reiterati e hanno messo a rischio l’incolumità dei residenti e degli stessi clienti delle attività, oltre a disturbare tutti coloro che abitano nella zona. Nonostante vi fosse una ordinanza del 2008 con la quale è fatto obbligo ai titolari di esercizi commerciali di rispettare far rispettare ai propri clienti disposizioni in materia di schiamazzi, ordine, sicurezza e incolumità, è stato necessario fare ricorso alle Forze dell’Ordine proprio per tali, spiacevoli episodi, rendendo obbligatoria la decisione di chiudere le attività nelle ore notturne”.

Già lo scorso 21 dicembre, era stata approvata la nuova regolamentazione degli orari di chiusura dei circoli ricreativi e degli orari di utilizzo delle slot machine, limitandone l’utilizzo ad alcune fasce orarie, proprio per tutelare l’ordine e la sicurezza sul territorio e il rispetto delle quiete pubblica, troppo spesso disturbata da frastuoni e schiamazzi nei pressi dei circoli ricreativi, nonchè per evitare intralci alla viabilità, dovuti agli agglomerati di persone che sostano davanti o nei pressi delle strutture.

“Abbiamo il dovere di tutelare i nostri concittadini e tutti coloro che vivono e lavorano sul territorio di San Giorgio a Cremano – conclude il primo cittadino – non tollereremo più il mancato rispetto delle regole e la mancanza di civiltà. L’amministrazione lavora al fianco delle Forze dell’Ordine affinchè episodi del genere non si verifichino più. Colgo anche l’occasione per ringraziarli del loro scrupoloso lavoro di squadra su questi ultimi gravi episodi avvenuti in città, sottolineando i risultati positivi.”

Lascia un commento