Operatori della Teseo presidiano il comune: “Calpestati i nostri diritti”.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviatoci dalla rappresentanza sindacale dei lavoratori dell’Aido-Teseo:

Il giorno 27 maggio 2016 i lavoratori dell’ATI Teseo-Aido si sono radunati all’esterno della casa comunale di San Giorgio a Cremano durante lo svolgimento del consiglio comunale e presso la sede operativa della cooperativa in segno di protesta per i mancati pagamenti degli stipendi in arretrato di oltre due mensilità. Il giorno 19 maggio si erano riunite c/o la casa comunale le parti sindacali congiuntamente all’azienda e all’Ente al fine di chiarire le reciproche posizioni alla presenza del Vice-questore di Polizia di Stato del Territorio. Dall’incontro il Comune sottoscriveva con tempi e modalità precise l’impegno nell’effettuare i dovuti pagamenti all’azienda e l’azienda nello stesso modo si impegnava con le parti sindacali e comunali nell’effettuare i pagamenti delle dovute spettanze ai lavoratori. Alla data odierna i dipendenti non hanno ricevuto ancora quanto dovuto .

L’azienda il giorno 25 c.m. comunicava e verbalizzava alle RSA il possibile licenziamento di parte del personale per una sofferenza economica aziendale che si trascina da mesi e per la quale grava un contenzioso economico tra Ente e azienda. Le RSA inoltre lamentano da mesi il licenziamento di un collega, anch’egli delegato sindacale, oltre alla preoccupazione di possibili scenari futuri che prevedono uno smantellamento dell’attuale quadro aziendale e consequenziale spacchettamento dei servizi.

Alla luce delle contrastanti notizie che circolano sul territorio c’è sicuramente bisogno di chiarezza e rassicurazioni da parte dell’Ente al fine di scongiurare quadri occupazionali ridimensionati o addirittura nulli che potrebbero determinare la perdita del posto di lavoro per circa 130 lavoratori del territorio. Le OOSS mostrano preoccupazione sul taglio alla spesa sociale che potrebbe incidere sui servizi in essere e sui livelli occupazionali. L’Ente ha mostrato ampia disponibilità nel risolvere in senso positivo ogni vicenda, sottolineando l’impegno a mantenere inalterati i fondi attualmente stanziati e convocando un tavolo tecnico con le parti interessate che sarà svolto nei prossimi giorni.

I Responsabili Sindacali Aziendali:

  • CGIL : Del Vecchio Marcella
  • CISL: Abbruzzese Marianna
  • UIL: Serena Ferrigno
  • UGL : Paolo D Bona
  • USB : Aniello Siano

Lascia un commento