Oggi in biblioteca la presentazione del libro “Mò te lo spiego a papà” di Francesco Uccello

gufo_blog_post_libro-654x424San Giorgio a Cremano, 30 aprile 2013 – Venerdì 3 maggio 2013 alle 18, presso la Biblioteca Comunale di San Giorgio a Cremano in villa Bruno, sarà presentato il libro “Mo te lo spiego a papà” di Francesco Uccello. Interverranno Claudio Pappaiannni, giornalista dell’Espresso, Peppe Iodice, attore comico, Antonio Di Maria, presidente del circolo Acli “Giuseppe Lazzati”, Michele Carbone, assessore alle Politiche Giovanili, Oriana Russo, responsabile per Lineadarco della Biblioteca.

L’evento, promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, Innovazione e Biblioteca, guidato da Michele Carbone, rientra nel programma di eventi della Biblioteca Comunale della Città di San Giorgio a Cremano ed è stato organizzato dalle ACLI – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani e dall’associazione Lineadarco.

“Mo te lo spiego a papà. La sfida quotidiana di un papà alle prese con le domande difficili dei suoi figli”, edito Tea racconta la storia di Francesco, che di mestiere fa l’educatore, e di esperienza con bambini e ragazzi ne ha tanta, ma quando diventa papà di DA1 (il primogenito) e DA2 (il secondogenito, a soli sedici mesi di distanza) scopre che essere genitore è un lavoro completamente diverso: meraviglioso, sfiancante, entusiasmante, e soprattutto a tempo pieno e orario continuato. Come tutti i bambini, DA1 e DA2 sono vivacissimi e curiosi, e bombardano i genitori di domande complesse, stravaganti, ridicole o profondissime su ogni argomento possibile. Mamma Stefania ha trovato una soluzione geniale: “Andate da papà, che ve lo spiega lui”. E a Francesco non resta che armarsi di tanta pazienza – e di una sana dose di ironia – e prepararsi a rispondere. Dopo i racconti di tante mamme, finalmente arriva una voce maschile a esporre la “versione del papà”, rivelandoci che anche i padri amano in modo viscerale, e vivono intensamente tutte le emozioni e la complessità del diventare genitori. Senza nascondere i pensieri negativi, o i momenti di paura e debolezza, questo libro tenero e divertente ci catapulta nella vita quotidiana di una famiglia di oggi, in cui tante mamme e tanti papà si riconosceranno. E magari troveranno qualche spunto per rispondere con il sorriso sulle labbra alle domande impossibili dei propri figli.

Lascia un commento