La Polizia di Stato comunica alcuni numeri da non chiamare

È condivisa da tempo tra i social e le chat di Whatsapp, un’immagine che invita a non rispondere ad alcuni numeri di telefono:

Occorre però fare chiarezza su questo tipo di informazioni. Non vi è alcun rischio nel rispondere a chiamate proveniente da questi numeri in foto. Come più chiaramente spiegato dal Vice Questore della polizia di stato Lisa Di Berardino, la truffa avviene nel momento in cui si prova a CHIAMARE queste numerazioni.

Difatti, seppur sembrano numeri con prefissi italiani (quelli nell’immagine sembrano avere un prefisso milanese), quando si compone uno di questi numeri, all’insaputa dell’utente, la chiamata viene trasferita a servizi esteri, pertanto mentre si è convinti di effettuare una chiamata nazionale in realtà viene applicata una tariffa extra-nazionale. Spesso al momento della risposta ad uno di questi numeri truffa, il malcapitato non sente nulla e subito dopo cade la linea. A questo punto l’utente, pensando si tratti di qualche telefonata importante, prova subito a richiamare ed è in questo momento che si compie la truffa.

Seppur è vero che stiamo parlando di truffe ai danni di chi sfortunatamente incorre in questi tranelli, il danno non avviene al momento della risposta ad uno di questi numeri, ma solo se il malcapitato dovesse poi “CHIAMARE” lo stesso numero.

Quindi vogliamo placare gli allarmismi che si stanno generando tra social e chat dicono di non rispondere a certi numeri, ma invitiamo comunque tutti a prestare attenzione nel caso si voglia “RICHIAMARE” numeri che non si conoscono.

Di seguito il video dello spezzone de La Vita in Diretta andato in onda il 13 Gennaio 2017 in cui Lisa Di Berardino, vice questore della polizia di stato, spiega in modo dettagliato la nuova truffa telefonica:

Lascia un commento