Il presidente del consiglio Ciro Russo in merito all’articolo pubblicato da “Il Mattino” lo scorso 17 Gennaio

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del presidente del consiglio Ciro Russo in merito all’articolo pubblicato da “Il Mattino” lo scorso 17 Gennaio:

Ciro RussoMi sono attenuto al regolamento, ho agito nella trasparenza, non ho fatto nulla che non fosse nella legalità. l’orario di inizio del Consiglio Comunale era a conoscenza di tutti i consiglieri, in quanto viene concordato in Conferenza capigruppo.
Quando arrivo per aprire la seduta non conto i presenti e gli assenti, non guardo chi è fuori e/o a quale parte politica appartiene e non telefono ad alcuno.

Tutti sapevano dell’importanza dell’argomento di questo Consiglio Comunale, io sono stato puntuale perché ho rispetto per il ruolo che ricopro e per i cittadini. Ritengo giusto e doveroso esprimere un mio pensiero personale in merito all’argomento “ACQUA PUBBLICA” costituisce un bene per l’umanità, un bene universale, un bene pubblico quindi indispensabile che appartiene a tutti. Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile, l’acqua non può essere proprietà di nessuno bensì bene condiviso equamente da tutti. l’accesso all’acqua deve essere garantito come servizio pubblico.

Vorrei fare un’ ultima precisazione . Il Segretario del PD non può dire cose non vere, che lo portano a dichiarare di essere “MERAVIGLIATO” per cosa, non si comprende. Ho concordato con il Sindaco e i Consiglieri presenti di entrare in Consiglio Comunale. Non sono entrato di nascosto e tutti hanno l’orologio e tutti mi ripeto erano a conoscenza dell’orario di inizio e dell’importanza dell’argomento. Sarebbe più opportuno per IL Segretario del PD, di meravigliarsi per altri fatti verificatisi ultimamente, tra cui lo stato di degrado in cui vivono i cittadini e la città. Si prodigasse di più politicamente a cercare di migliorare le loro condizioni di vita e non dell’operato dello scrivente che da sempre agisce in modo trasparente e legale garantendo la pari opportunità a tutti Politici e cittadini.

One Reply to “Il presidente del consiglio Ciro Russo in merito all’articolo pubblicato da “Il Mattino” lo scorso 17 Gennaio”

  1. Non si comprende il motivo di tanta fretta nel chiamare l’appello. E’ evidente che il presidente ha ben chiara l’importanza dell’argomento e quindi, a maggior ragione, avrebbe potuto aspettare i 30 minuti di margine che il regolamento concede. Invece, pronti, via, tutti a casa. E meno male che l’argomento era importante.
    Ovviamente a partire dalla prossima seduta consiliare, l’appello si farà sempre dopo 10 minuti, a prescindere dai presenti e dall’argomento. O no?
    Nihil difficile volenti.

Lascia un commento