Il M5S ha presentato alla Procura la mancata risposta del Comune sull’archiviazione ottica dei documenti

Il MoVimento 5 Stelle di San Giorgio a Cremano ha presentato alla Procura della Repubblica la mancata risposta dell’Ente comunale sul caso relativo all’archiviazione ottica dei documenti.

D. R. CasconeIn seguito il Consigliere M5S Danilo Roberto Cascone ha poi presentato un’interrogazione con risposta in Consiglio Comunale, di seguito le sue dichiarazioni: “Nel 2009 l’amministrazione comunale decise di adeguarsi alla normativa sulla digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazioni. Dopo una prima gara andata deserta, la Stesa srl si aggiudica l’appalto. A fine 2010 l’Ente liquida la Società tramite due separati atti liquidativi di 13.776,96 € cadauno. E poi scopriamo che la “Stesa Srl” era stata colpita da un provvedimento di pignoramento presso terzi, in quanto dichiarata dal Tribunale debitrice nei confronti di un’altra Società per € 13.878,16 €. Quello che ci siamo chiesti oggi nel 2014, a 4 anni dall’acquisto di macchinari e software per snellire la macchina burocratica, che ne è di questo progetto? Noi lo chiediamo all’amministrazione comunale da marzo, ma non abbiamo ricevuto risposta. Pertanto abbiamo presentato un’esposto alla Procura della Repubblica ed un interrogazione con risposta al prossimo Consiglio Comunale. Mi auguro vivamente che il Sindaco dia una risposta a tale quesito, per chiarire le idee su tale affidamento. Qualora il servizio non fosse mai andato in funzione, ci troveremmo difronte, per l’ennesima volta, ad un caso di spreco dei soldi pubblici! Sprechi che poi l’amministrazione compensa con un aumento di tasse!”

Lascia un commento