I Consiglieri Di Giacomo, Sesto e Curcio su Refezione scolastica ed il canone di locazione

Ciro Di Giacomo
Ciro Di Giacomo

Continua l’odissea dei cittadini di San Giorgio a Cremano difronte all’inettitudine dell’Amministrazione Comunale capeggiata dal Sindaco Domenico Giorgiano. Nonostante il bilancio sia passato per un voto, le promesse della giunta circa la refezione scolastica e il pagamento dei contributi ai sensi della Legge 431/98, sul sostegno ai canoni di locazione, sono ancora al palo.

Mario Sesto
Mario Sesto

Per questo oggi il Gruppo politico di opposizione denominato Alleanza dei Moderati formato da Ciro Di Giacomo, Mario Sesto e Giuseppe Curcio, ha formalmente invitato con una nota il Sindaco a non disattendere le promesse. “Si sono tenuti due consigli comunali su entrambi gli argomenti” – hanno affermato i Consiglieri – “e tuttora la refezione scolastica, nonostante le belle parole strappa applausi, non è partita, un caso paradossale ed assurdo che non ha eguali nell’intera provincia di Napoli, dovuto ad un’Amministrazione avvezza alla latitanza istituzionole ed al peggior lassismo.

Giuseppe Curcio
Giuseppe Curcio

Durante il Consiglio monotematico abbiamo esposto l’importanza della refezione scolastica e siamo stati ricambiati con promesse ed impegni, ma tuttora i bambini sono senza refezione  e costretti a estenuanti rientri pomeridiani che rischiano di compromettere il loro andamento didattico e la loro delicata concentrazione ” – ma i consiglieri non si sono fermati qui – “più di duecento famiglie del nostro territorio attendono il pagamento dei contributi a sostegno del canone di locazione, un’attesa che ormai dura dal 2010 e che stà portando i nostri concittadini ad un ulteriore impoverimento. Pertanto” – concludono Di Giacomo, Sesto e Curcio invitiamo il Sindaco a darsi da fare e provvedere alla risoluzione di queste problematiche con ogni urgenza. Se ciò non dovese avvenire ci riserviamo di coordinare azioni di protesta dei cittadini verso la peggior amministrazione della storia della nostra Città”.

Lascia un commento