Giordano: “54.000 € per il Giorno del Gioco! Si poteva organizzare con meno risorse?”

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviataci dal consigliere d’opposizione Giuseppe Giordano:

“Nonostante i gravi problemi che attanagliano la nostra città, l’Amministrazione Comunale gioca. La Commissione Scuola in tempi non sospetti aveva convocato il responsabile della città dei bambini architetto Langella chiedendogli se fosse stato approvato il progetto del GIORNO DEL GIOCO e la risposta fu negativa. La Commissione, dopo sacrifici chiesti ai contribuenti (IMU, TARSU), all’unanimità si espresse, per una drastica riduzione dei costi rispetto all’anno precedente affinchè tali risorse potessero essere destinate a servizi di carattere primario.

Il risultato? Prevedibile.. le indicazioni totalmente disattese. Il sindaco, titolare della delega, e la Giunta hanno approvato il programma del Giorno del Gioco per la modica cifra di € 54.000 con tanto di concerto di Cristina D’Avena.

Giuseppe GiordanoConsiderato che l’anno precedente per lo stesso progetto sono stati  spesi € 48.000, prendiamo atto che San Giorgio a Cremano è un’oasi felice dove le priorità dell’Amministrazione sono i banchetti, i viaggi fantasma e il giorno del gioco, per la soddisfazione dei cittadini. Sia ben chiaro che ritengo  il progetto Città dei bambini e delle bambine lodevole e interessante, ritengo invece scandaloso e poco rispettoso nei confronti dei cittadini impegnare una cifra così spropositata per quattro giorno di gioco (€13.500 al giorno).

Si poteva organizzare con meno risorse?

Giuseppe Giordano

Notizia collegata

Lascia un commento