Foto e filmati hard anche oggi sul profilo fb di Troisi. Verdi Ecologisti e Simioli: “deve intervenire la polizia postale”

massimo troisi facebook pornoFoto e filmati hard anche oggi sul profilo fb di Troisi

Verdi Ecologisti e Simioli: “deve intervenire la polizia postale. Già nel 2010 i domini su Troisi furono acquistati per promuovere siti porno inneggianti addirittura all’ incesto“.

Francesco Emilio Borrelli“Non si fermano il link porno sulla pagina fb di Massimo Troisi ( con oltre 1 milione e 100mila seguaci ). Nonostante le segnalazioni agli amministratori del portale – denuciano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore della radiazza Gianni Simioli – la pagina continua a sfornare pubblicità erotiche e pornografiche senza ritegno.

A questo punto non ci resta che rivolgerci alla polizia postale perchè l’ uso deviato dell’ immagine di Troisi è intollerabile.

Già nel 2010 i domini www.premiotroisi.it, com o org, furono acquistati ed utilizzati per promuovere siti porno inneggianti addirittura all’ incesto. A quanto sembra il numero impressionante di fan che seguono ancora oggi l’ attore napoletano di origini sangiorgesi spinge soggetti privi di scrupoli ad utilizzare il nome di Troisi per promuovere siti pornografici a pagamento. Uno schifo ed una mancanza di rispetto inaccettabile”.

Lascia un commento