Feste private in Villa Bruno. Di Marco, Longobardi, Gallo: “Iniziativa lodevole…”

Villa BrunoFeste private in una villa vesuviana. È quanto sembra emergere da alcune foto postate su facebook e che hanno destato l’attenzione di alcuni esponenti dell’opposizione in consiglio comunale, che hanno applaudito all’iniziativa chiedendo che fosse allargata anche ad altre famiglie sangiorgesi.

Alessandro Longobardi«Mi è stato segnalato – ha dichiarato il presidente della commissione trasparenza Alessandro Longobardi – che su facebook erano state postate alcune immagini di una festa privata per il compleanno di una bimba, con tanto di clown, torta e candeline, organizzata dal padre all’interno dei locali di villa Bruno. Mi sembra un’iniziativa lodevole che certamente sarà stata autorizzata e sostenuta dall’amministrazione comunale che, in questo modo, intende venire incontro al particolare momento di crisi economica mettendo a disposizione locali della settecentesca villa per feste private ed in maniera gratuita. Me ne compiaccio e mi auguro che quanto prima la possibilità sia concessa, come credo che già sia così, a quanti più cittadini possibili, desiderosi di festeggiare i compleanni dei loro piccoli in una cornice così prestigiosa ed in maniera gratuita. Chiedo solo al sindaco Giorgiano ed alla sua giunta qual è l’ufficio a cui potersi rivolgere per chiedere la disponibilità della struttura e se è previsto che questa nuova opportunità sia resa nota a tutti i cittadini con un’adeguata pubblicità con manifesti ed indicazioni e pubblicità sulle modalità per accedere al servizio sul sito istituzionale».

Aquilino Di MarcoAlle dichiarazioni del presidente della commissione trasparenza fanno eco quelle dei consiglieri Aquilino Di Marco e Luigi Gallo che dichiarano: « Iniziativa veramente lodevole. Per una volta dobbiamo complimentarci con l’amministrazione per questa opportunità che può rendere speciale la giornata di ogni piccolo cittadino spesso impossibilitato a festeggiare con gli amici il proprio compleanno perché le case sono troppo piccole o perché le sale per le feste sono costose e la crisi non permette spese extra. Permettere loro di festeggiare i propri giorni speciali tra le mura di villa Bruno ci sembra davvero una splendida idea. Chiediamo solo se esiste un calendario della disponibilità della sala e a chi bisogna rivolgersi per prenotare l’uso gratuito della struttura?».

Dal comune però sembrerebbe che, di questo nuovo servizio nessuno sappia ancora nulla, presumibilmente perché sarà ancora in fase sperimentale.

Dal “Roma” del 09 Maggio 2014

Lascia un commento