Festa della Liberazione con “L’acqua è poca e ‘a papera nun galleggia”

I FATEBENEFRATELLI ALLA SETTIMANA DELLA CULTURA DI SAN GIORGIO A CREMANO (NAPOLI)

Ironia e cruda realtà politico-economica attuale, nello spettacolo “L’acqua è poca e ‘a papera nun galleggia” scritto e portato in scena dai Fatebenefratelli, giovedì 25 aprile, alle ore 18, negli spazi delle ex fonderie Righetti di Villa Bruno. Lo spettacolo, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, si inserisce nelle iniziative in programma per la Settimana della Cultura, promossa dalla Pro Loco, presieduta da Gennaro Improta, col patrocinio del Comune di San Giorgio a Cremano.

edo e gigi fatebenefratelli«Come si evince dal titolo, – spiegano Edo e Gigi, in arte i Fatebenefratelli, – vorremmo, ovviamente in chiave divertente, fotografare l’attuale momento di recessione economica, nonché il particolare momento di stallo politico in cui viviamo, dopo due mesi dalle elezioni». I due comici e storici sangiorgesi daranno inoltre spazio ad alcune abitudini prettamente napoletane: gli appuntamenti, il caffè, la spesa, saranno spunto di riflessione sullo ieri e l’oggi. Non mancheranno alcune delle loro più esilaranti scenette imperniate sulla rivisitazione della “cosiddetta” Unità d’Italia, sulla satira della sceneggiata. «Non tralasciando – concludono i due artisti sangiorgesi – il ricordare la solennità del 25 aprile visto che ci esibiremo proprio in tale data». Ad affiancarli sul palcoscenico Alessandra Murolo e Cinzia de Santis che, tra l’altro, eseguiranno alcune perle del vasto repertorio della canzone classica napoletana, accompagnate al piano dal Maestro Farina.

Procede intanto nella sua programmazione il fitto calendario di eventi della Settimana della Cultura: fino a sabato 27 (dalle 10 alle 13 e a dalle 17 alle 20) sono ancora allestite e visitabili, al Piano Nobile di Villa Bruno, le due mostre di pittura estemporanea di Paolo Naldi e Rosanna Bossone. I giardini ospiteranno, invece, le esposizioni artigianali curate dalle associazioni ‘Polo Artistico Torrese’ e ‘Mercanti nel tempo’ e ancora nei giorni 25 e 27 aprile.

Sabato 27 aprile, alle ore 17, gran finale nella Biblioteca di Cultura Vesuviana, con la regista Lina Wertmuller, tornata a San Giorgio a 20 anni dalle riprese di “Io speriamo che me la cavo”, per la presentazione del suo libro “Tutto a posto e niente in ordine” che concluderà il lungo elenco di iniziative tra visite guidate, seminari, mostre, concerti e spettacoli, tutti ad ingresso gratuito.

Ufficio stampa: Angela Saracino 340 57 49 182

Lascia un commento