Elezioni, Cascone (M5S): senza primarie il Pd rifiuta il cambiamento Giovedì un tavolo tematico su lavori pubblici e urbanistica

danilo cascone“Il Partito Democratico sangiorgese sembra essere tutt’altro che degno di questo nome dinnanzi ad un evidente rifiuto ad ogni tipo di istanza interna di cambiamento. Nonostante le pressanti richieste interne di primarie molto probabilmente i cittadini si troveranno la classica minestra riscaldata con una coalizione formata da una miriade di liste, molte delle quali nate ad uso e consumo del periodo elettorale”.
Lo dichiara Danilo Roberto Cascone, candidato sindaco per il Movimento Cinque Stelle di San Giorgio a Cremano, commentando le indiscrezioni di queste ultime ore secondo le quali il Partito Democratico cittadino vorrebbe evitare le primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra.
” Si vocifera – continua Cascone – che l’ex vicesindaco Giorgio Zinno debba essere il capo di questa coalizione, figura degna di un sistema partitocratico che per otto anni consecutivi e fino a poco tempo fa ha portato la città ad un declino inesorabile. I cittadini sono stufi di essere amministrati dai soliti che da decenni occupano le poltrone della politica. Il centrosinistra cittadino si avvia per l’ennesima volta a non rappresentare altro che un centro di interessi che fino ad oggi ha avvantaggiato pochi e penalizzato molti”.
Intanto giovedì 2 aprile alle 19 presso lo Spazio 5 Stelle di via Nicolardi a San Giorgio a Cremano si terrà il tavolo tematico su lavori pubblici ed urbanistica, un confronto con esperti del settore e cittadini per la compilazione del programma elettorale SANGIORGIO 2020.

Lascia un commento