Eletto il nuovo presidente del Consiglio Comunale. Approvato il regolamento anti-abusivismo

Giuseppe Giordano è il nuovo presidente del Consiglio Comunale. Il consigliere, capogruppo UDC, è stato eletto da tutta la maggioranza, all’unanimità dei presenti in aula. Una scelta condivisa da tutti i consiglieri che hanno fatto quadrato intorno al professionista, condividendo il suo nome per la carica di presidente dell’assise comunale. Vicepresidente Antonio Emozione e vicepresidente vicario Ciro Russo. Al momento della votazione, i consiglieri del Movimento 5 stelle e il consigliere Luca Mignano sono usciti dall’aula. Assenti Aquilino Di Marco e Ciro Russo.

Giorgio Zinno“Faccio i migliori auguri al presidente Giordano – commenta il sindaco Giorgio Zinno – consapevole che ricoprirà questo delicato ruolo con competenza, autorevolezza e imparzialità. Lo attende un compito non facile ma la maggioranza ha visto in lui le facoltà idonee a ricoprire questa carica. Il suo equilibrio e la sua capacità di dialogo, oltre all’impegno civile e politico fanno sì che possa affrontare degnamente questo ruolo rimasto vacante dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha determinato meno di 10 giorni fa la revoca dell’ex presidente”.

“Ringrazio i consiglieri che mi hanno dato fiducia – ha detto in aula il neo eletto presidente – in particolar modo il sindaco Zinno che in questi ultimi mesi ha sostenuto la mia candidatura. Cercherò di svolgere il mio ruolo con imparzialità ed equidistanza nel rispetto del dettato normativo, cercando di rappresentare l’intero consiglio, confidando anche nel supporto del vicepresidente Antonio Emozione. Un grazie anche alla mia famiglia, che mi è stata sempre vicina e mi ha sostenuto in ogni mia scelta”.

L’elezione del presidente è stata il primo punto all’ordine del giorno. Successivamente la seduta è proseguita con l’approvazione del regolamento per l’utilizzo degli spazi comunali, fissando le nuove tariffe e l’ok all’integrazione del regolamento commercio che prevede l’inasprimento delle sanzioni nei confronti di chi esercita attività commerciali abusivamente. Quest’atto è una risposta concreta e condivisa con i rappresentanti dei commercianti sangiorgersi, affinchè possa essere sconfitta la concorrenza sleale, con l’obiettivo di valorizzare le attività del territorio.

Lascia un commento