Consiglio comunale monotematico sulla refezione scolastica

Mesa Refezione ScolasticaA seguito della richiesta protocollata a firma dei consiglieri d’opposizione Aquilino Di Marco, Luigi  Gallo, Mario Sesto , Giuseppe Curcio, Ciro Di Giacomo, Alessandro Longobardi, Giuseppe Giordano e Gaetano Arpaia, è stato convocato per venerdì 5 ottobre alle ore 10,00 presso l’aula consiliare in piazza Vittorio Emanuele II, un Consiglio monotematico straordinario per discutere della problematica inerente la refezione scolastica e la sua mancata attivazione.

One Reply to “Consiglio comunale monotematico sulla refezione scolastica”

  1. Spulciando fra i commenti che sono stati pubblicati a riguardo degli interventi di consiglieri ed assessori a proposito dell’argomento della refezione scolastica, di cui si è discusso durante il Consiglio comunale del 5 ottobre scorso, ho, con rammarico, notato che quello del sottoscritto non è stato per nulla inserito e non ne me faccio meraviglia, dato il personaggio giornalistico che ha curato questa notizia e la sua pubblicazione. Ma, lasciando da parte i rammarici personali che qualcuno vuole, a suo modo, manifestare con simili falsi attacchi, vorrei proporre io stesso quale sia il mio parere sull’argomento di cui sopra.
    Il momento della ristorazione scolastica ha un duplice obiettivo, nutrizionale ed educativo, e riveste un ruolo primario per la salute e il benessere del bambino. L’alimentazione a scuola, infatti, rappresenta un vero e proprio veicolo di proposta e acquisizione di modelli culturali e comportamentali che influenzeranno le scelte del bambino e del ragazzo oltre a favorire il cambiamento di comportamenti alimentari eventualmente non corretti. Il pranzo consumato a scuola ha un importante scopo educativo, dal momento che rappresenta un’ottima occasione per il bambino di acquisire corrette abitudini alimentari. Le competenze degli insegnanti saranno fondamentali per mettere i bambini nelle migliori condizioni per riconoscere lo stimolo dell’appetito, per autoregolarsi nell’assunzione delle quantità di cibo e per scoprire il piacere di stare a tavola con i compagni. Il pasto in mensa è anche un momento per essere educati all’esplorazione dei vari gusti, nel senso di abituare i piccoli a nuove e diversificate esperienze gustative. Il pranzo consumato a scuola assume inoltre valenze relazionali importanti poichè consumare un pasto in comunità non significa condividere soltanto il cibo, ma, piuttosto, utilizzarlo come occasione di socializzazione.

Lascia un commento