Comune virtuoso: la Giunta accerta un avanzo di bilancio di sette milioni e mezzo di euro

San Giorgio a Cremano, 5 aprile 2013 – Sette milioni e mezzo di euro. Una cifra enorme per un ente locale in un tempo di crisi economica e di forti tagli del Governo centrale. E’ l’avanzo di amministrazione accertato nelle scorse ore dalla Giunta Comunale guidata dal sindaco Mimmo Giorgiano attraverso una delibera. La parola passa ora al Consiglio Comunale, chiamato ad approvare definitivamente l’atto.

Luigi Goffredi
Luigi Goffredi

“Abbiamo effettuato una ricognizione di tutti i cosiddetti residui passivi recuperando ingenti somme ed abbiamo riscosso diversi milioni di euro grazie agli ottimi risultati della campagna contro l’evasione fiscale lanciata negli ultimi anni. – spiega l’assessore al Bilancio Luigi Goffredi – In questo modo abbiamo messo da parte un ingente tesoretto che dimostra che il Comune di San Giorgio a Cremano è finanziariamente virtuoso e che ci consentirà di far fronte ad eventuali spese improvvise. Anche quest’anno abbiamo rispettato il patto di stabilità e risposto in maniera positiva a tutti i rilievi dei nostri revisori contabili. Dopo aver approvato con largo anticipo il conto consuntivo del 2012 Siamo pronti, in sede di bilancio di previsione del 2013 a proporre al Consiglio Comunale nuovi investimenti negli ambiti strategici per garantire lo sviluppo del territorio e la coesione sociale.”

One Reply to “Comune virtuoso: la Giunta accerta un avanzo di bilancio di sette milioni e mezzo di euro”

  1. Sono curiosa di sapere , visto che ci sono tutte queste disponibilità, come mai nelle scuole statali i bambini della scuola dell’Infanzia ed delle elementari a tempo pieno possono usufruire della mensa solo quattro giorni su cinque, quelli che fanno ventisette o trenta ore con prolungamento nemmeno un giorno a settimana ( ameno che i genitori non se la paghino da soli o non forniscano di panin o i bambini) , per quelli della media a tempo prolungato si può contare solo sui “residui” e soprattutto perchè questo taglio è già stato previsto anche per i prossimi due anni? Gradirei una risposta

Lascia un commento