Cestini costati 217 euro e pagati 490 euro. Perchè ? Il M5S coinvolge il Sen. Sergio Puglia

Il M5S San Giorgio a Cremano denuncia l’ennesimo caso di mala gestione della Pubblica Amministrazione.

Il gruppo degli attivisti sangiorgesi è tornato ad occuparsi della vicenda relativa all’acquisto e posa in opera dei 42 cestini sul territorio comunale.

A seguito di un’approfondita ricerca, la quale ha coinvolto anche il Senatore della Repubblica On. Sergio Puglia, gli attivisti locali hanno scoperto che il prezzo ufficiale d’acquisto del singolo cestino ammontava a €217,00 all’epoca dell’affidamento effettuato dall’Amministrazione Comunale, invece di €490,00 risultante dalle fatture pagate.

In seguito a tale scoperta, il Consigliere M5S Danilo R. Cascone interrogava l’Assessore al ramo, il quale confermava pubblicamente il prezzo di €490,00.

Di fronte a tali evidenze il M5S ha ritenuto il caso di presentare un esposto alle Autorità Giudiziarie al fine di verificarne i fatti.

Emanuele AlcidiEmanuele Alcidi portavoce p.t. M5S San Giorgio, sul caso: “Con questa storia dei cestini si sta sfiorando il ridicolo. Abbiamo potuto facilmente constatare che quanto dichiarato dall’assessore è altamente inesatto. Delle due l’una: o ha scientemente fatto affermazioni non corrispondenti alla realtà, cosa che assolutamente non penso, oppure la sua verifica in merito è stata negligente. In entrambi i casi dovrà assumersi l’onere di risponderne alla cittadinanza. Per l’ennesima volta l’amministrazione giorgiano mostra la sua inidoneità a gestire la cosa pubblica. Le dimissioni, mai come questa volta, sono auspicabili, nell’interesse di tutti.”

Lascia un commento