Arrestato il rapinatore di Amodio

Arrestato dai carabinieri di Ponticelli, Napoli, il rapinatore dell’alimentari Amodio di via Bachelet. L’uomo aveva appena portato a segno un’altra rapina ai danni del supermercato Decó di via Bartolo Longo. Provvidenziale per l’arresto del rapinatore l’intervento di un dipendente del supermarket e degli agenti della società di vigilanza privata “Union Security – l’Investigatore e lo Sparviero” che hanno bloccato il malvivente all’esterno dell’esercizio commerciale e consegnato ai carabinieri poi giunti sul posto.
L’episodio è accaduto sabato scorso, ma solo ieri i carabinieri di Ponticelli hanno messo a disposizione anche le immagini del circuito di video sorveglianza del supermarket, che ha permesso di ricostruire in maniera scientifica gli istanti della rapina perpetrata da Gennaro Passante, 47 anni, incensurato e residente nel quartiere Sanitá di Napoli.
Adottando lo stesso modus operandi avuto la mattina dell’11 maggio nel negozio Amodio di via Bachelet, Passante si è avvicinato alla cassa del supermarket, ha estratto un coltello da macellaio con cui ha minacciato la cassiera alla gola, ed ha preteso la consegna del contante in cassa, sotto gli occhi dei tanti clienti presenti a quell’ora, le 12 circa, nell’esercizio commerciale. Alcuni clienti spaventati, sono riusciti a lasciare il supermarket ed hanno informato dell’accaduto i negozi vicini che, prontamente hanno lanciato l’allarme anti rapina.
Sul posto è così giunta una pattuglia dei vigilantes che ha bloccato il rapinatore, nel frattempo inseguito da un dipendente del supermarket, con ancora in tasca il bottino della rapina ed il coltello con cui aveva minacciato la cassiera.
Dopo le procedure in caserma dei carabinieri, l’uomo è stato accompagnato presso il carcere di Poggioreale.
Solo pochi giorni prima Passante aveva rapinato nello stesso modo l’alimentari Amodio in via Bachelet. Era entrato nell’esercizio commerciale come un qualsiasi cliente; si è avvicinato al reparto dei prodotti da forno ed ha preso un pezzo di pane, recandosi poi alla cassa. Ha atteso il suo turno in fila e, quando sarebbe toccato a lui di pagare, anziché estrarre il denaro, ha estratto dalla tasca un coltello, brandendolo verso la cassiera ed intimandole di consegnargli tutto l’incasso.
La donna non si è fatta prendere dal panico e con sangue freddo nonostante la minaccia, ha raccolto tutte le banconote, del valore stimato di circa 600 euro, e le ha consegnate al rapinatore che, con altrettanta tranquillità si è rivolto all’esterno del locale andando poi via, a piedi, mimetizzandosi tra la folla.
Alcuni testimoni hanno poi raccontato ai carabinieri accorsi pochi minuti dopo sul posto, che l’uomo avrebbe attraversato tutta piazza Massimo Troisi, diretto verso il parcheggio della Circumvesuviana. Era calvo ed indossava una maglia bianca descrizione combaciante con quella di Passante.

Di seguito il video della rapina al Decò di via Bartolo Longo

Lascia un commento