Act Italy in villa Bruno

act ItalyLe Fonderie Righetti di villa Bruno, che due secoli fa videro nascere le statue equestri di piazza del Plebiscito a Napoli, domenica 17 maggio vedranno forgiare talenti dello spettacolo per la tappa campana dell’Act Italy, il primo festival itinerante dedicato agli attori, firmato Fioretta Mari, artista dalla consolidata esperienza internazionale e per anni integerrima insegnante di dizione del talent “Amici”.
Aperto a tutti gli attori e a quelli che stanno studiando recitazione, lo hanno già fatto o lo vorrebbero fare, ACT Italy è partito il 1° maggio in tour per gli incontri con tutti i partecipanti, con le tappe regionali in tutta Italia, ed arriverà a San Giorgio a Cremano il 17 maggio, incontrando i talenti campani presso le Fonderie Righetti in Villa Bruno, grazie alla collaborazione con Antonio Monaco Eventi, il Due Quattro Nove, www.castingeprovini.com e l’Accademia Sonora.
I concorrenti del festival si contendono, nella finalissima prevista a Roma il 3 e 4 luglio, un mese di corso intensivo presso la Lee Strasberg Theatre and Film Institute di New York o Los Angeles a scelta del vincitore.
I partecipanti saranno divisi in 5 categorie: Prosa, Musical, Comici ed Imitatori, Compagnie e Teen (quest’ultima sezione rivolta solo ai giovani dai 12 ai 17 anni) e dovranno presentare il loro “pezzo” alla commissione sempre presieduta dall’attrice e insegnante Fioretta Mari, che è anche il Direttore Artistico del Festival, per poter passare alla fase successiva.
Fioretta Mari parlando del festival-casting-formativo ha dichiarato: «Voglio ribadire che ACT Italy non promette lavoro, non è una scuola, non è un casting, ma un vero e proprio Festival del talento. L’obiettivo di tutti noi è quello di poter lavorare sempre e al meglio. Le selezioni servono esclusivamente per partecipare alla prima edizione del Festival. I festival notoriamente servono per dare visibilità al proprio progetto e al proprio talento. Alcuni festival internazionali e non, sono ancora più specifici e specializzati e danno la possibilità ai protagonisti dell’industry (attori, produttori, distributori) di partecipare a quello che viene chiamato mercato. Esempi tipici di questo genere nell’ambito del cinema sono: AFM di Los Angeles, Festival del Cinema di Roma, il mercato televisivo e cinematografico di Cannes, Berlino, Toronto ecc. Con il Festival di ACT, che ha il grande sostegno degli amici del Loggione, stiamo cercando di mettere insieme un tipo di struttura che dia ai partecipanti non solo una grande visibilità, ma anche la possibilità di acquisire strumenti fondamentali per la vita di un artista sia a livello commerciale che come arricchimento artistico».
Nella finale prevista per il 3 e 4 luglio i giovani talenti avranno la possibilità di conoscere artisti e tecnici di grande levatura professionale, con cui raramente si riesce ad interagire e saranno tutti così generosi e disponibili, che condivideranno con i partecipanti nozioni, trucchi, conoscenze, suggerimenti, consigli; inoltre risponderanno a tutte le domande che normalmente non saprebbero a chi rivolgere.
Durante la finale è prevista anche la consegna dei Tiny Award, un piccolo premio per un grande artista, come ringraziamento agli amici dello Show Biz che hanno ispirato gli artisti di ACT Italy.

Lascia un commento